I.U.C. IMU

I.MU. IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIAcompenente di natura ptrimoniale
INFORMATIVA IMU  PER L'ANNO 2016 -  2017
 
Novita introdotte  già dalla Legge di Stabilita 2016 (legge n. 208/2015)
  • Nuova disciplina del comodato gratuito a parenti entro il primo grado

A decorrere dal 01.01.2016 viene introdotta la riduzione del 50% della base imponibile IMU per l'abitazione (ad eccezione di quella di categoria A/1, A/8 e A/9) concessa in comodato gratuito al figlio o al genitore, utilizzata come abitazione principale, rispettando i seguenti requisiti: il comodante deve risiedere nello stesso comune, non deve possedere altri immobili in Italia ad eccezione della sua abitazione principale e di questa, il contratto di comodato deve essere registrato all'Ufficio del Registro ed entro il 30.06.2017 deve essere presentata la dichiarazione IMU attestante il possesso di questi requisiti.

  • Nuova disciplina sui terreni agricoli

A decorrere dal 01.01.2016 viene ripristinato il criterio della circolare del Ministero delle Finanze n. 9/1993, gia in vigore fino al 2013, che stabilisce l'esenzione per i terreni agricoli ricadenti in aree montane o di collina, pertanto la maggior parte dei terreni del territorio del Comune di Fornovo di Taro ritornano ad essere esenti, fatta eccezione per quelli compresi nei fogli catastali n. 1, parte dei folgio 4 - 5 - 6.

L'esenzione IMU viene estesa inoltre ai terreni agricoli posseduti e condotti dai coltivatori diretti e da IAP, iscritti nella previdenza agricola, indipendentemente dall'ubicazione.

  • Nuova disciplina delle locazioni a canone concordato

A decorrere dal 01.01.2016 per gli immobili locati a canone concordato (Legge n. 431/98), l'IMU viene calcolata applicando l'aliquota stabilita dal Comune (8,9) ridotta del 25%.

INFORMATIVA IMU  DAL 2015
 
Si avvisano i cittadini italiani residenti all'estero che in sede di conversione del D.L. 47/2014, la legge 80/2014 ha introdotto l'art. 9 bis che elimina, per l'anno 2014, la possibilita per il Comune di assimilare all'abitazione principale l'abitazione posseduta dai cittadini italiani residenti all'estero, pertanto, il regolamento comunale che prevedeva tale equiparazione non può trovare applicazione in virtù di una normativa nazionale sopravvenuta; tale fattispecie di contribuenti è tenuta quindi al pagamento dell'IMU per l'anno 2014 con applicazione dell'aliquota ordinaria (10,6).
A partire dall'anno 2015 viene equiparata all'abitazione principale una ed una sola unita immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti in Italia ed iscritti all'AIRE, gia PENSIONATI nei rispettivi paesi di residenza, a condizione che tale abitazione non risulti locata o data in comodato.
 

Allegato: